Come pulire il lavello in fragranite

    lavello

    La fragranite è elegante, resistente, capace di adattarsi ad ogni stile d’arredo, ma come si pulisce? Contrariamente a quello che molti pensano, per  pulire il lavello in fragranite o il piano di cottura della cucina non sono necessari detersivi specifici e la pulizia profonda della pietra può essere compiuta anche in modo del tutto naturale.

    La fragranite è un materiale particolarmente forte e duraturo, è entrata prepotentemente nell’arredo delle cucine, non solo moderne, proprio per la sua resistenza all’uso. E’ inequivocabile che la fragranite si conservi bene nel tempo, questa pietra, infatti, non è facile all’usura nemmeno quando viene assoggettata ad un utilizzo costante o giornaliero.

    lavello in fragranite

    Lavandini e piani di cottura per le cucine vengono sempre più spesso selezionati in fragranite, ma come pulire il lavello in fragranite e i piani cottura delle cucine?

    Un inconveniente che questa pietra dura presenta (forse il solo difetto della fragranite), sopratutto de selezionata nelle gamme di colore chiaro, è l’assorbenzaI lavelli in fragranite hanno una superficie liscia, è impossibile che nella pietra possano intrappolarsi residui di cibo, tuttavia l’assorbenza determina aloni o macchie, in modo a volte evidente residui di vino o caffè possano lasciare un’impronta. Le macchie di vino e caffè possono essere certamente eliminate con detergenti chimici e specifici per questa pietra dura.

    Tuttavia per pulire il lavello in fragranite è possibile ricorrere anche a rimedi naturali eco e green, economici e assolutamente non tossici.

    Per la rimozione di macchie di caffè, vino rosso, olio di oliva O Ketchup anche sul fondo della vasca del lavandino, oppure in casi di sporco particolarmente ostinato, la pulizia del lavello in fragranite o del piano cottura può avvenire con una soluzione di acqua e bicarbonato.

    In particolare per pulire il lavello in fragranite potete utilizzare questa ricetta green:

    • Chiudete il lavandino con  l’apposito tappo e lasciate scorrere nella vasca dell’acqua molto calda, la temperatura ideale sarebbe intorno ai 70°. La vasca dovrà essere riempita per un altezza paria a circa 5/6 cm
    • Aggiungete 4 cucchiai da tavola di bicarbonato e mezzo limone premuto.
    • Lasciate agire per 15minuti circa.
    • Prima di liberare il lavandino dall’acqua strofinate energicamente con una spugnetta per piatti.

    Meno green ma altrettanto efficace è la miscela di acqua e detersivo per lavastoviglie:

    • Nell’acqua calda aggiungete due cucchiai di detersivo per lavastoviglie e lasciate agire per lo stesso tempo (15 minuti). Allo stesso modo strofinate bene prima di liberare il lavandino.

    Chi ha un lavandino in fragranite o un piano di cottura in questo materiale per la pulizia delle superfici deve evitare l’uso di sostanze fortemente alcaline: è assolutamente sconsigliata l’ ammoniaca, l’acido muriatico, la trielina e la soda caustica, quindi non dovrebbero essere adoperati nemmeno prodotti per sturare lo scarico del lavello. Tutte queste sostanze a contatto con la fragranite, quindi se lasciate  nelle vasche del lavello o sul piano cottura, penetrano nella pietra e generano macchie difficili da eliminare.