Cucine classiche in legno, idee per arredare

    cucina classica

    La cucina è lo specchio della personalità di chi vive la casa. In genere le cucine classiche (o meglio le cucine arredate in stile classico) rappresentano la scelta delle donne romantiche, affezionate ai sapori tipici, legate alle tradizioni e amanti del dolce gusto dell’antico.

    Una cucina in stile classico deve inserirsi necessariamente in una scelta di arredamento precisa che informi di sé tutta la casa: le cucine classiche sono un elemento caratterizzante degli arredi romantici e dal gusto antico. E’ tautologico, ma vale la pena di ricordare che lo stile deve essere armonico e una cucina classica non si coordina bene con un arredo moderno.

    cucina verde

    Ecco quali sono i materiali che meglio si addicono alle cucine classiche:

    nelle cucine in stile classico l’arredo si struttura intorno al legno, spesso caldo come il ciliegio o il noce, e alla ceramica. Vanno evitati, all’opposto, materiali moderni come l’acciaio delle cappe tipiche delle cucine in stile contemporaneo. 

    Del legno va detto che è il materiale sovrano di ogni arredo cucina, che si tratti di cucine classiche o moderne, è sempre bene scegliere cassetti, ripiani e mobilio forgiati in un buon legno.

    Perché il legno non può mancare in nessuna cucina e cosa caratterizza un legno tipico delle cucine classiche?

    Il legno è un materiale naturale e naturalmente traspirante, la fisiologica traspirazione del legno favorisce la migliore conservazione degli alimenti e la circolazione di fumi e vapori che naturalmente si creano in cucina.

    Le cucine classiche danno, per evocazione e per tradizione, l’idea della tradizione e della più calda accoglienza. E’ per questo che il consiglio migliore è quello di selezionare colori caldi e avvolgenti, i legni in color noce o in ciliegio hanno questa peculiarità e prerogativa. Anche se nell’ultimo ventennio si è largamente imposto anche il legno tinteggiato di bianco o in colori pastello, magnifico quando si coordina allo stile classico.Per il pavimento è consigliabile un cotto o un mattonato nei toni del rosso.

    Ecco quali sono i colori più adatti all’arredamento delle cucine classiche in legno:

    le cucine classiche in legno abbracciano chi le vive e chi accede ad esse come ospite, ciò significa che sono calde e non dimenticano mai di richiamare il passato con romanticismo e delicatezza. I colori base delle cucine classiche sono il marrone e il rosso nelle tonalità del mattone, perfette le sfumature che tendono all’arancio. Insomma le più belle cucine classiche sono un quadro autunnale.

    cucina classica in legno

    Considerati i materiali e i colori, appare importante che, nel rispetto di una scelta di stile, gli elettrodomestici delle cucine classiche in legno rimangano quanto più possibile nascosti.

    A scomparsa può essere la cappa che in alternativa, nello stile cucina classiche, può essere in muratura; ad incasso possono essere il frigorifero e la lavastoviglie; mentre il forno può rimanere incorniciato in una struttura in muratura, ottima, per esempio, una cornice di mattonino rossi.

    Il lavello può essere in ceramica smaltata, bellissimi i lavelli per cucine classiche nelle nuance del giallo – marrone. Il consiglio, rispetto alla ceramica smaltata è quello di scegliere il rivestimento antigraffio, anche se il costo di partenza levita, bisogna ammettere che questo peculiare rivestimento è il solo a garantire lunga vita alla ceramica da arredo cucina.

    Per il rivestimento delle pareti si può scegliere anche un parato da cucina lavabile eventualmente alzato sino ad 1metro, 1 metro e 1\2 da terra e delimitato da una sottile asta di gesso lavorata.

    Un must to have delle cucine classiche sono gli utensili e le pentole in rame da tenere in vista oltre che sui fornelli!