Bagno vintage, contemporaneo e non solo: tutti gli stili per il tuo progetto

0
bagno vintage

Il bagno è sempre più protagonista della progettazione e ristrutturazione delle case. Si può realizzare in diversi stili e con rifiniture personalizzate. C’è chi lo preferisce in stile classico, chi adora il bagno vintage e chi invece desidera un arredamento contemporaneo, con un’attenzione particolare alla tecnologia e ai materiali di ultima generazione. Sia online sia offline le ispirazioni non mancano e puoi divertirti a creare un ambiente che rispecchia la tua personalità e che sia funzionale al suo utilizzo.
In questo articolo conosceremo tutti gli stili per il tuo progetto e ricorda che puoi risparmiare sui costi di realizzazione del bagno accedendo alle agevolazioni statali in vigore per le ristrutturazioni edilizie, che permettono di recuperare gran parte dell’investimento in base alla tipologia di progetto.

Bagno vintage: cosa non deve mancare

Il bagno in stile vintage è solitamente abbinato ad una casa country o dallo stile che richiama epoche passate. In bagno il tocco retrò è dato principalmente dalla rubinetteria, che presenta dei dettagli in oro e delle forme molto sinuose, con la canna alta che forma una grande curva oppure lineare con una forma ad onda. Le pareti sono neutre, impreziosite da piastrelle in ceramica decorate con elementi dorati o ramati.
A completare il tutto una specchiera zincata senza cornice o con cornice elegante in ferro battuto.

Stile classico: il bagno sempreverde

Scegliendo uno stile classico non si sbaglia mai, perché è un arredamento che si coniuga perfettamente con qualsiasi arredamento della casa e negli anni non passa mai di moda. I materiali più utilizzati sono il legno, la ceramica o il marmo e le pareti sono rivestite di piastrelle in ceramica semplice. Si caratterizza inoltre per grandi sanitari con scarico a pavimento e rubinetteria ricercata con 3 fori, con l’obiettivo di miscelare alla vecchia maniera acqua calda e acqua fredda. In un bagno classico spesso si opta per la vasca che, per dare un tocco di modernità, potrebbe essere anche freestanding. Se si predilige la doccia invece, il modello adatto è quello con il piatto rialzato in ceramica e saliscendi.

Bagno contemporaneo: design e minimalismo

Il bagno contemporaneo unisce diversi stili, che si rifanno alle atmosfere industriali del ‘900 e strizzano l’occhio al fascino del design. Chi sceglie lo stile contemporaneo spesso lo fa per ovviare a problemi di spazio e luminosità e quindi punta tutto su materiali lucenti e sanitari sospesi o dalle forme minimal e insolite. Scopri di più su questo stile visitando la sezione dedicata di EcHome, l’e-commerce della casa, che propone soluzioni d’arredo funzionali e in linea con i trend del momento.

Stile nordico: passione per l’essenziale

Lo stile nordico prende il nome dalla zona in cui è nato, ossia il nord Europa. Come materiale per l’arredamento e le rifiniture predilige il legno, mentre alle pareti e per i sanitari, il colore è il bianco puro, che regala luminosità e spazialità. Il modello di doccia più indicato è il walk in che crea linearità con il pavimento e aumenta la sensazione di benessere.

Bagno in stile romantico: per stupire

Lo stile romantico è perfetto per chi desidera fare un viaggio nel tempo e ama stupire gli ospiti e sé stesso. Richiama le atmosfere bohémien, con carta da parati alle pareti, spesso con trame che imitano la natura, specchi dalle cornici in oro e la vasca da bagno freestanding con gli affascinanti piedini decorati in materiale metallico.

Nessun commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.