Bonus Ristrutturazione 2022, novità e requisiti

1
bonus ristrutturazione 2022

La casa spesso rappresenta la maggiore ricchezza, il vero bene rifugio degli italiani e i nostri connazionali spendono molto, non solo per acquistarla, ma per arredarla, ristrutturarla, renderla bella, confortevole e sempre allineata alle proprie esigenze, che possono mutare come ovvio nel corso del tempo. Spesso gli interventi di ristrutturazione e ammodernamento degli immobili sono impegnati da un punto di vista economico, ogni possibile supporto può quindi rappresentare una importante opportunità.

La Legge di Bilancio 2022 prevede per il Bonus Ristrutturazione 2022 le medesime modalità già indicate dal precedente Decreto Rilancio, si parla quindi di una detrazione IRPEF del 50% per lavori di riqualificazione edilizia o manutenzione ordinaria o straordinaria.

La detrazione sarà sempre ripartita in 10 quote annuali del medesimo importo, per un limite di spesa massimo fissato in 96.000 euro per singola unità immobiliare.

Ci sono novità nel Bonus Ristrutturazione 2022?

Il bonus ristrutturazione è stato prorogato, ma cosa introduce di nuovo nel 2022, ci sono novità a cui prestare attenzione?

Da quest’anno per chi desidera accedere al Bonus per la Ristrutturazione o ad altri bonus fiscali è possibile sfruttare la cessione del credito d’imposta o optare per uno sconto in fattura. Bisognerà in entrambi i casi produrre apposita documentazione, in particolare un visto di conformità che attesti la sussistenza dei requisiti di accesso al bonus e un’attestazione che dimostri invece la congruità di tutte le spese sostenute.

Assicurazione casa

Non solo è possibile risparmiare sulle ristrutturazione  su varie tipologie di lavori da effettuare in casa, ma anche sull’assicurazione della propria abitazione.

La casa è spesso come abbiamo già detto il bene più prezioso posseduto da una famiglia, assicurarla è quindi importante e permetterà di dormire sonni più tranquilli.

Una buona assicurazione casa dovrebbe sempre coprire danni materiali, diretti o indiretti provocati involontariamente a terzi, spesso poi prevede coperture per eventi come incendi, furti, ma anche guasti agli impianti. Alcune assicurazioni offrono anche un servizio di assistenza 7 giorni su 7 H24, così da avere sempre un punto di riferimento per qualsiasi emergenza, grande o piccola che sia.

Requisiti Bonus Ristrutturazione 2022

Chi ha modo di accedere al bonus, quali requisiti nel concreto bisogna dimostrare di avere? Per prima cosa se si desidera accedere al Bonus Ristrutturazioni bisognerà verificare di avere tutti i necessari requisiti, indicati in apposite guide e materiali informativi facilmente reperibili anche sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Possono accedere ai bonus fiscali solo i proprietari dell’immobile, anche nel caso di nuda proprietà, il titolare di un diritto reale di godimento sullo stesso, ma anche affittuari o comodatari, soci di cooperative divise e indivise e altre categorie.

Sarà sempre bene affidarsi a dei consulenti esperti per capire se effettivamente, da un lato si posseggono i necessari requisiti e dall’altro i lavori che abbiamo in mente rientrano tra quelli coperti dal bonus.

Anche la scelta della compagnia a cui affidare i lavori di ristrutturazione non dovrà mai essere lasciato al caso, oltre a capire se sono seri e competenti, andrà preventivamente verificato se accettano la cessione del credito d’imposta.