Come rendere la casa più rilassante: consigli e trucchi per viverla meglio

0
diffusori di oli essenziali

La casa è il luogo dove ci sentiamo sicuri e protetti ma, qualche volta, commettiamo degli errori di organizzazione degli spazi che compromettono questo senso di calore e accoglimento. Per questo oggi parleremo di come rendere la casa più rilassante e accogliente con piccoli cambiamenti che miglioreranno il tuo umore e, soprattutto, che ti aiuteranno a rilassarti quando avrai del tempo libero da dedicarti.

1.    Scegli i diffusori di oli essenziali

Il primo consiglio è quello di imparare a usare i diffusori di oli essenziali, grandi alleati del buon umore, del sonno ristoratore e del benessere fisico. Questi diffusori sono utilissimi per tante finalità tra cui menzioniamo la protezione delle vie respiratorie, la conservazione degli arredi in legno, la conciliazione dolce del sonno e molte altre ancora. In pratica sono piccoli elettrodomestici al cui interno è presente un serbatoio in cui riporre acqua e qualche goccia di olio essenziale.

Grazie al vapore prodotto per ebollizione o a onde sonore benefiche i diffusori rilasciano nell’ambiente piccolissime particelle di acqua profumata che ti calma, ti coccola e ti rilassa. I diffusori sono utili sia per ambienti troppo secchi, dove i riscaldamenti sono accesi per molte ore o dove sono presenti caminetti e stufe o dove vivono bambini molto piccoli.

Le particelle librate in aria sono utili anche per contrastare la polvere in circolazione che viene sollevata dai riscaldamenti e aiutano le vie respiratorie a liberarsi da bruciore e secchezza. Con la lavanda aiuterai il tuo sonno a giungere prima e in modo dolce mentre oli a base di eucalipto e rosmarino ti proteggono da acciacchi comuni come stress, sindrome premestruale, meteoropatia ecc..

2.    Studia meglio l’illuminazione

Un altro fattore che ostacola il tuo relax in casa è l’illuminazione errata, troppo forte o mal gestita negli spazi. In alcuni ambienti come la camera da letto o il salotto, per esempio, sarebbero indicate luci calde e dolci che non accecano e non surriscaldano. L’illuminazione giusta, inoltre, trasforma l’aspetto estetico degli ambienti e valorizza gli arredi, dando un nuovo volto alle stanze della tua casa.

Al contrario un’illuminazione carente o eccessiva trasforma negativamente la tua abitazione mandandoti sensazioni inconsce spiacevoli che rendono gli spazi poco confortevoli e per nulla accoglienti. Oltre alle luci centrali prova ad aggiungere lampade da tavolo ai lati della stanza e suddividi l’illuminazione creando zone di luce e ombra che rispettino il modo in cui vivi la casa. Vedrai che riorganizzando l’illuminazione ti sentirai meglio e vivrai in modo più gradevole l’uso degli spazi.

3.    Riordina e liberati dell’eccesso

Una casa sporca e disordinata è spesso sinonimo di disorganizzazione mentale. Per questo occorre intervenire liberandoti degli eccessi e riordinando ripiani, mobili e scaffali. Nella nostra epoca tendiamo tutti ad accumulare cose di cui non abbiamo bisogno per poi lasciarle a prendere polvere in qualche armadio o sgabuzzino.

Ebbene impara a liberarti degli eccessi mantenendo spazi aperti e chiusi sempre organizzati e ordinati, donando ciò che non usi più a chi potrebbe averne bisogno. Riordinare è un’attività che ci distrae dai brutti pensieri e che libera la mente sprigionando energie positive che renderanno la tua casa accogliente e rilassante.

Nessun commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.