Il mercato degli affitti a Milano: quanto si può guadagnare

    0
    affitti a milano

    Il mercato degli affitti è un settore molto fiorente in tutta Italia: le città universitarie sono le più adatte a questo tipo di mercato perché offrono una domanda piuttosto alta rispetto a città in cui gli studenti non sono presenti. La presenza di studenti in città permette anche di affittare a camere un singolo appartamento, in modo da aumentare il valore totale dell’affitto. Infatti un appartamento in centro, magari vicino ad un’università prestigiosa, può raggiungere una cifra molto alta se suddiviso in camere o in posti letto.

    Guadagnare con stanze in affitto a Milano ad esempio è molto semplice: i prezzi in questa città sono molto più alti rispetto ad altre città italiane ed in questo caso anche zone periferiche della città sono molto ricercate.

    Milano è una città cosmopolita e che offre tantissime opportunità ai giovani lavoratori ed agli studenti. È per questo motivo che gli affitti a Milano sono tra i più ricercati in tutta Europa ma anche tra i più costosi.

    Cosa si intende per affitto breve

    Il termine affitto breve identifica alcune formule di locazione che hanno in comune tra loro una durata inferiore rispetto all’affitto tradizionale. Tutti gli affitti al di sotto dei 18 mesi rientrano in questa specifica definizione, che a sua volta, molto utile per città come Milano, si presenta con delle sottocategorie: l’affitto turistico, che arriva a un massimo di 30 giorni, e l’affitto transitorio, ovvero locazioni tra i 30 giorni e i 18 mesi.  Sfruttando tali tipologie di modalità di affitto un appartamento può trasformarsi in una struttura ricettiva e diventare per il proprietario una fonte di reddito.

    Vediamo ad esempio alcune tra le zone più ricercate di Milano per gli affitti a medio lungo termine (ovvero da un minimo di 1 mese):

    • Centrale: il centro di Milano è ovviamente la zona più ricercata e la più costosa. Un posto letto in camera condivisa in centro a Milano può costare anche 650€ mensili. Ovviamente il prezzo sale in caso di stanza singola e supera le 1500€ per un monolocale.
    • Porta Venezia, Isola, Città Studi: Le zone di Porta Venezia, Isola e Città Studi sono anch’esse molto ricercate ma permettono di trovare stanze e appartamenti a prezzi più bassi. In questo caso ad esempio è possibile trovare stanze singole a 500-550€ spese incluse ed appartamenti che si aggirano sui 1000€ per monolocali, arrivando a 2000€ mensili per trilocali.
    • Porta Romana, Zona Bocconi, Navigli: queste zone di Milano hanno prezzi inferiori a quelli citati in precedenza, anche se in quartieri molto vicini alle università i prezzi possono salire sensibilmente. In questo caso i prezzi possono arrivare a 450€ per stanze singole.
    • Altre Zone: le altre zone mantengono prezzi in linea con il punto precedente, mostrando piccole differenze in caso zone più ricercate come City Life oppure in caso di vicinanza ad università come nel caso di Bicocca dove i prezzi di affitto possono raggiungere quelli sopra citati.

    Ovviamente i prezzi si riferiscono ad immobili di buona qualità. Immobili di pessima qualità invece difficilmente raggiungeranno tali prezzi: non possiamo pretendere che un povero studente voglia vivere in stanze mal ridotte. Spesso però piccole migliorie come mobili nuovi, con stile moderno, possono davvero cambiare le carte in tavola riuscendo a far diventare “affittabile” un appartamento che prima non lo era.

    Nessun commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.