Lavastoviglie sì o no

    lavastoviglie carica

    La lavastoviglie è un elettrodomestico che richiede ed occupa uno spazio pari ad un ampio mobile da cucina; per funzionare, pretende un allaccio alla conduttura dell’acqua e una deviazione nello scarico, cosa che la rende difficilmente collocabile lontano dal lavello. Per ragioni di spazio e per cause strutturali della cucina, sono moltissime le persone che si chiedono se la lavastoviglie sia o meno un elettrodomestico indispensabile (o quantomeno utile).

    Ti stai chiedendo anche tu se valga la pena o meno acquistare la lavastoviglie, rinunciando anche ad uno spazio in cucina?

    Le dimensioni medie di una lavastoviglie sono pari a  60cm di lunghezza per 80cm – 85cm di altezza.

    Quando l’elettrodomestico è ad incasso, l’apparecchiatura resta nascosta da un pannello identico per colore, materiale e foggia al mobilio della cucina. Gli elettrodomestici ad incasso sono esteticamente consigliabili, solo essi possono garantire una uniformità della cucina che si lascia sempre apprezzare.

    lavastoviglie

    Quali sono i benefici della lavastoviglie e quali i difetti di questo elettrodomestico?

    La lavastoviglie garantisce un risparmio sicuro in termini di consumo di acqua. Per massimizzare il risparmio, il consiglio è quello di avviare la lavastoviglie a pieno carico.

    In merito ai lavaggi in lavastoviglie, però, va chiarito che le stoviglie e il pentolate, prima di essere sistemati nei cestelli dell’elettrodomestico, vanno comunque privati dei residui di cibo. Bisogna evitare che piatti, bicchieri, posate e pentole varie si incrostino. E’ preferibile scegliere un elettrodomestico con programma di ammollo, programma da usare quando il carico si è cumulato per più di 24 ore, assolutamente utile per massimizzare la pulizia e il risultato finale del lavaggio.

    La lavastoviglie pulisce piatti, bicchieri, pentole e posate, attraverso getti d’acqua irrorati dall’alto, perché la pulizia di ciò che è immesso in lavastoviglie risulti impeccabile è importante sciacquare i pezzi prima di sistemarli nei cestelli dell’elettrodomestico.

    In mancanza di un’adeguata pre-pulizia i pezzi che escono dalla lavastoviglie potrebbero risultare sporchi.

    lavastoviglie sì o no

    La lavastoviglie pretende delle accortezze in termini d’uso:

    • le pale che indirizzano i getti d’acqua debbono essere sempre libere di girare, è bene non limitarne la traiettoria e assicurarsi che non urtino con nessuna stoviglia;
    • è opportuno utilizzare detergenti specifici e almeno una volta al mese è corretto effettuare un ciclo di lavaggio a vuoto cono un apposito cura-lavastoviglie ovvero un detergente atto alla pulizia dei cestelli e degli scoli, nonché adatto a detergere le pale evitando che su di esse si posino residui di calcare.

    E’ corretto precisare che sciacquare piatti, bicchieri, pentolame e posate non equivale in termini di tempo ed energia a pulire perfettamente nel lavello la stessa quantità di utensili da cucina, tuttavia rappresenta comunque un impegno che resta indispensabile per favorire il lavoro della lavastoviglie e assicurasi un buon risultato finale.

    I cestelli e la porta della lavastoviglie possono essere puliti anche con una miscela di acqua e bicarbonato e aggiungendo una punta di bicarbonato ad un lavaggio alla settimana  si tiene la lavastoviglie in buona salute.