Manutenzione degli ascensori, perchè è tanto importante

    0
    manutenzione ascensori

    Quante volte ti capita di prendere e usare un ascensore durante il giorno? Rappresenta sicuramente un impianto importantissimo per un edificio, sia che si tratti di una realtà pubblica o privata. E pensa a tutte le volte che avresti voluto usarlo, ma non hai potuto perché era fuori servizio. Chiaramente un ascensore che riesce a svolgere correttamente il suo regolare trasporto tra diversi piani, non è baciato dalla fortuna, ma è il frutto di scelte responsabili.

    Anno dopo anno, infatti, rischia di compromettersi e di non essere efficiente come all’inizio, soprattutto se non lo sottoponiamo mai alle regolari analisi e controlli di manutenzione. Per evitare di ritrovarsi carichi di borse davanti a un ascensore rotto, è bene conoscere tutti i vantaggi e i motivi che rendono fondamentale la manutenzione degli ascensori.

    Manutenzione per gli ascensori: la parola alla legge

    Come accennato, non basta solo installare impianti che siano di ottima qualità, e che possano presentare alle persone tecnologie innovative sempre aggiornate. Serve anche un buon servizio di manutenzione che possa così garantire una cura periodica. In merito a questa tematica si è espressa anche la legge, con l’art. 15 DPR 162/99, dove è previsto un periodico controllo degli elevatori. Per farlo è bene sempre rivolgersi a protagonisti del settore che potranno certificarne l’abilitazione. Vi sono due particolari tipologie di manutenzione che possono essere effettuate:

    • Manutenzione preventiva: in questo caso si va a verificare il corretto funzionamento dell’impianto e delle sue componenti. Ciò comprende quindi le porte, l’apertura, le serrature, le funi e molto altro ancora. Non viene inserito nell’articolo un tempo preciso per attuare questo controllo, ma periodicamente è bene garantire sempre una revisione.
    • Ordinaria: quando viene contattato un tecnico per l’elevatore, verrà controllata l’integrità e dell’efficienza dei dispositivi e delle componenti. Lo scopo finale è quello di massimizzare la sicurezza per l’edificio o il palazzo, ma soprattutto per le persone che utilizzano questo impianto. E’ stabilita per legge una frequenza di almeno due volte l’anno.

    Scegli sempre un tecnico abilitato

    Parliamo di un argomento molto delicato, che deve prevedere quindi l’intervento di manutentori che siano all’altezza. Un tecnico abilitato dovrà:

    • Effettuare le manutenzioni ordinarie e preventive;
    • Verificare le condizioni di sicurezza e solidità dell’impianto;
    • Realizzare un piano di manutenzione programmata;
    • Assicurare il corretto funzionamento e massima sicurezza dell’elevatore.

    Qualora contattato in occasioni di urgenza, dovrà poi intervenire tempestivamente per porre rimedio a un guasto improvviso o malfunzionamenti vari. Chiaramente, per ogni ascensore vi è una società di riferimento che installa l’impianto: è possibile quindi affidarsi al servizio di assistenza, oppure contattare una società diversa, che può poi rivelarsi più efficiente ed esperta.

    Nessun commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.