Arredare la casa senza commettere errori: cosa fare e non fare

    soggiorno

    La casa è il luogo che abitiamo, il palcoscenico della nostra vita, delle nostre emozioni, delle gioie più grandi e dei momenti migliori, essa è il nido e il rifugio. Già solo questo dovrebbe farci capire quanto è importante arredare la casa senza commettere errori, con attenzione, gusto e un occhio vigile sulla praticità e la funzionalità.

    Ma come si fa ad arredare la casa senza commettere errori?

    Arredare non vuol dire solo acquistare cose belle o riempire degli spazi; per arredare la casa senza commettere errori bisogna essere in grado di guardare agli ambienti abitativi in prospettiva ovvero figurandosi, immaginando e pianificando l’uso che se ne farà. Ma per non sbagliare basterà seguire delle semplici regole base.

    appartamento visto dall'alto

    Quali sono, in sintesi le regole basilari per arredare la casa senza commettere errori?

    • Non tradire la funzionalità;
    • non ridurre gli spazi;
    • rispettare i punti luce;
    • illuminare correttamente;
    • scegliere i colori più adatti;
    • determinare uno stile;
    • considerare le abitudini di chi vivrà la casa;
    • riempire gli spazi con gradualità;
    • non sacrificare il confort.

    Considerare sempre la funzionalità, intesa come obiettivo ultimo dell’abitare,è indispensabile per arredare la casa senza commettere errori irreparabili.

    Ragioniamo attraverso qualche esempio pratico:

    una cucina a penisola può essere suggestiva, addirittura può essere consigliata dall’architetto che voglia giocare con le dimensioni e le forme, tuttavia quando arriveranno dei bambini la penisola potrà diventare un grosso ingombro oppure potrebbe semplicemente equivalere ad una grande perdita di spazio che vale la pena considerare diversamente, per esempio, nello stesso spazio, con una diversa cucina lineare, si potrebbe inserire un tavolo più ampio.

    Allo stesso modo può affascinare una cabina armadio, ma bisogna interrogarsi sugli spazi che restano vivibili nella camera da letto, sulla reale opportunità di isolarne una porzione per realizzare quello che si può ottenere, allo stesso modo e forse in maniera più funzionale, anche con un guardaroba che, eventualmente, rappresenta pure arredamento caratterizzante.

    In questo senso funzionalità e spazi vanno di pari passo e vale alla stessa stregua la regola di non ridurre mai eccessivamente lo spazio vitale ovvero abitativo. Per non ridurre lo spazio abitativo è necessario anche limitare gli elementi d’arredo ad un mobilio utile e funzionale.

    E’ essenziale rispettare i punti luce, dinanzi ai balconi non andrebbero mai collocati elementi d’arredo ingombranti, come può essere un divano che, preferibilmente, va messo spalle al muro.

    Le luci vanno lasciate libere perché l’illuminazione naturale degli ambienti ne amplifica la bellezza e aiuta anche il benessere di chi vive ed abita la casa. Allo stesso moda va scelta una corretta illuminazione artificiale, ricordando che nelle differenti aree della casa è importante collocare luci dirette e indirette capaci di garantire la vivibilità abitativa anche durante le ore di buio.

    Colore e stile sono essenziali per arredare la casa senza commettere errori.

    Il consiglio è quello di evitare le tinte forti e colori accesi, perché rispetto ad essi è facile stancarsi in tempi brevi. L’uso delle tinte cariche è ammissibile limitandole eventualmente ad una sola parete, sempre con un’attenta armonia la mobilio.

    arredare la casa senza commettere errori regole regole

    Le tinte pastello e neutre riescono a dare un senso di ampiezza agli spazi, i soffitti bianchi danno una maggiore impressione di luce e possono essere separati dalle pareti colorate da cornici di arredo in materiale leggero e di stile, assai caratterizzante.

    Lo stile scelto per arredare deve essere uniforme ed univoco, mescolare troppi stili non è proficuo e può creare confusione, è importante che l’ambiente abitativo abbia una sua tendenza stilistica chiara.

    Per arredare senza commettere errori non dimenticate mai di considerare le reali abitudini di chi vive la casa:

    chi lavora in casa necessita di uno studio o di una zona lavoro; chi ama condividere la vita con gli animali probabilmente preferirà le ceramiche al parquet perché quest’ultimo potrebbe essere soggetto a graffi e lesioni a causa delle zampe degli amici pelosi.

    parquet-milano

    Non sacrificare mai il confort in nome della bellezza! Questa è una regola aurea per arredare la casa senza commettere errori di cui ci si può amaramente pentire.

    In questo senso meglio un divano funzionale che uno bellissimo.

    Il consiglio, anche per testare funzionalità, confort e abitudini è quello di partire da un arredamento base, per, poi, riempire gli spazi con gradualità, piano piano, in base alle esigenze che la vita in casa conferma giorno, dopo giorno.

    arredare