Il cartongesso e le sue innumerevoli applicazioni

    0
    cartongesso

    Il cartongesso è un materiale da costruzione particolarmente impiegato nell’edilizia leggera, in rapporto alla sua notevole facilità di applicazione.

    Che cos’è il cartongesso

    Caratterizzato da estrema versatilità, è costituito da pannelli o lastre di differente spessore, formate da gesso trattato con particolari resine, che gli conferiscono un’estrema robustezza e resistenza; il gesso così trattato viene poi inserito tra due fogli di cartone. Questo materiale è quindi costituito, come dice il termine, da cartone che racchiude al suo interno il gesso. In alcuni casi viene trattato con isolanti per ottenere un prodotto ad elevato isolamento acustico e termico. Lo spessore caratteristico e più utilizzato è quello di 13 millimetri, anche se è possibile trovarne con misure differenti.

    Oltre alle proprietà isolanti acustiche e termiche, il cartongesso è caratterizzato da quelle idrorepellenti ed ignifughe, che lo rendono molto apprezzato dalle imprese edilizie e dagli architetti.

    Solitamente il montaggio comprende due lastre esterne separate da un’intercapedine di materiale isolante, particolarmente utilizzate per controsoffittare o nelle contropareti.

    Instapro è un marketplace che consente di conoscere ditte e operai specializzati nel montaggio di pareti e controsoffitti in cartongesso, che offrono le loro prestazioni dopo aver presentato i relativi preventivi a chi ne fa richiesta.

    Per chi desidera montare strutture in cartongesso, è necessario semplicemente compilare una scheda di richiesta preventivo, che sarà disponibile gratuitamente dopo 24 ore per consentire la scelta ottimale relativa alle proprie esigenze.

    A cosa serve il cartongesso

    Trattandosi di un materiale molto leggero, che si applica velocemente e altrettanto velocemente può venire rimosso, il cartongesso viene utilizzato con grande soddisfazione dai progettisti per la sua estrema versatilità, e per i prezzi contenuti.

    Può venire utilizzato sia per la progettazione di controsoffitti che per pareti divisorie, così come per tramezzi leggeri e, in rapporto alle sue caratteristiche di idrorepellenza, anche nelle stanze da bagno.

    Secondo le tendenze più attuali, il cartongesso viene usato anche nella progettazione di mobili, come scaffalature, librerie, pareti attrezzate per ripostigli e deposito di oggetti, ed anche per arredare piccoli ambienti come sottoscala o corridoi, dove le tradizionali opere in muratura non sono possibili. Infatti, il cartongesso può venire agevolmente sagomato per aderire alle differenti esigenze volumetriche degli ambienti.

    Questo materiale può risolvere numerosi problemi di spazio nella realizzazione di utili nicchie o di pareti divisorie. In rapporto alla sua notevole praticità, in quanto il fissaggio non richiede malta ma la posa è a secco, il cartongesso consente di realizzare i lavori in tempistiche molto ridotte e con un notevole risparmio economico. Generalmente la sua applicazione utilizza come scheletro dei profili in metallo che vengono fissati al muro o ai pavimenti mediante tasselli.

    Per qualsiasi opera di ristrutturazione che impieghi l’utilizzo di pareti in cartongesso, è necessario rivolgersi a personale specializzato e con una notevole abilità manuale; per questo motivo può essere molto vantaggioso rivolgersi ad Instpro, una piattaforma che consente di scegliere il tecnico più adatto alle proprie esigenze in ambito di ristrutturazione degli ambienti. Tutti gli iscritti ad Instapro sono stati preventivamente selezionati e certificati, e pertanto offrono la massima garanzia durante lo svolgimento dei lavori.

    Dopo avere visionato e paragonato numerosi preventivi, il committente è quindi in grado di scegliere la ditta che gli offre le maggiori garanzie di affidabilità per eseguire al meglio il lavoro.

    Nessun commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.